Prossimamente i “computer inaffidabili”


Quello di blindare i sistemi informatici e costringere gli utenti ad utilizzare solo determinati prodotti “autorizzati” e “non dannosi” è un sogno perverso che assilla i signori della guerra digitale da molto tempo. Oggi questo sogno potrebbe diventare realtà:
il suo nome è Trusted Computing [ TC – informatica fidata ].
Da subito, alla base del progetto TC (capeggiato da Microsoft e Intel) c’è il concetto di “fiducia” e quello di “sicurezza”. Un sistema sotto TC, infatti, è un sistema protetto da tutto ciò che è ritenuto potenzialmente “dannoso”. Unica clausola da accettare:
l’utente non può decidere di cosa fidarsi e di cosa diffidare. In fondo non ce n’è bisogno…ci pensano loro per noi!

Anche se può sembrare uno scenario eccessivamente da ”1984” [1], i computer “palladium” (ma non solo) avranno un requisito hardware [chip Fritz – dal nome del senatore statunitense] che sceglierà per noi…perché solo ciò che va bene a Fritz può girare sui nostri computer: dai software, ai file fino alle pagine web.
Tutto questo per aumentare la nostra sicurezza e per stanare i cattivissimi pirati [DRM: ita – eng], senza pensare ai numerosi problemi che un sistema del genere può provocare: dalla censura telecomandata alla condanna del software free (dovendo pagare i codici di autorizzazione nessun software “autorizzato” potrà essere free), dall’impossibilità della condivisione a quella di scegliere come utilizzare le proprie macchine oppure dove acquistare i propri prodotti (le “DVD region” non permetteranno che un CD/DVD sia eseguibile con sistemi TC fuori dalla regione d’acquisto). Non bisogna, infine, sottovalutare i vantaggi economici che le “grandi” avrebbero.

Assurdo?
Purtroppo no, ma in rete (e non solo) l’indignazione non è poca e anche la voglia di evitare questo disastro.
A settembre del 2005 è nato, infatti, no1984 per costituire un potente medium di informazione spontanea sulla silenziosa scalata del Trusted Computing, che non investirà solo gli “adepti” dell’informatica (…si pensi ai telefonini).

guarda il

Approfondimenti: www.no1984.org

Lascia un commento

Translate »